Prodotti

Canestrato PAT stagionato

STORIA: Il Canestrato, o in siciliano “Canistratu” è un formaggio a pasta dura di latte vaccino misto a latte pecorino o anche caprino.  Viene prodotto in tutte le zone della Sicilia, dove può anche assumere denominazioni diversi legate ai cicli produttivi specifici e/o usanze locali d'eccellenza come Canestrato dei Nebrodi o, nell’antichità “Vacchino”. Il termine si riferisce anche a diversi altri formaggi che nell'ambito della loro produzione prevedono l'uso di un “canestro” di giunco.

LAVORAZIONE: Il latte viene fatto coagulare in una tina di legno alla temperatura di 35° con caglio in pasta. La cagliata viene poi rotta e spurgata con le mani dopo essere stata adagiata sulle fascere, o in siciliano fascedde, nient'altro che i tradizionali canestri di giunco che danno al canestrato la sua tipica forma lasciando i solchi sui lati del formaggio. Nella seconda fase la cagliata viene cotta con la scotta calda a 80°. Le forme sono poi sistemate sul tavoliere di legno per la fase fase di spurgo e di acidificazione cui seguirà la salatura.

CARATTERISTICHE: Presenta una forma cilindrica con una superficie rugosa di colore giallo oro. Il colore interno è quello giallo paglierino.
Il suo sapore è variabile, dal gusto dolce per il formaggio fresco, che varia e tende al piccante  per quello stagionato. 

ABBINAMENTI: E' un formaggio che va gustato da solo, abbinato ad un ottimo vino rosso molto corposo e molto resistente.

...

+ maggiori dettagli

STORIA: Il Canestrato, o in siciliano “Canistratu” è un formaggio a pasta dura di latte vaccino misto a latte pecorino o anche caprino.  Viene prodotto in tutte le zone della Sicilia, dove può anche assumere denominazioni diversi legate ai cicli produttivi specifici e/o usanze locali d'eccellenza come Canestrato dei Nebrodi o, nell’antichità “Vacchino”. Il termine si riferisce anche a diversi altri formaggi che nell'ambito della loro produzione prevedono l'uso di un “canestro” di giunco.

LAVORAZIONE: Il latte viene fatto coagulare in una tina di legno alla temperatura di 35° con caglio in pasta. La cagliata viene poi rotta e spurgata con le mani dopo essere stata adagiata sulle fascere, o in siciliano fascedde, nient'altro che i tradizionali canestri di giunco che danno al canestrato la sua tipica forma lasciando i solchi sui lati del formaggio. Nella seconda fase la cagliata viene cotta con la scotta calda a 80°. Le forme sono poi sistemate sul tavoliere di legno per la fase fase di spurgo e di acidificazione cui seguirà la salatura.

CARATTERISTICHE: Presenta una forma cilindrica con una superficie rugosa di colore giallo oro. Il colore interno è quello giallo paglierino.
Il suo sapore è variabile, dal gusto dolce per il formaggio fresco, che varia e tende al piccante  per quello stagionato. 

ABBINAMENTI: E' un formaggio che va gustato da solo, abbinato ad un ottimo vino rosso molto corposo e molto resistente.



- meno dettagli

Disponibilità: Media



A partire da € 13,90


Altri prodotti che potrebbero interessarti



Categorie Prodotti



Vendita Online Canestrato PAT stagionato

Compra Canestrato PAT stagionato su trecompari.com, dalla nostra selezione di prodotti tipici siciliani

Realizzazione sito web Synthetic Lab